Quantcast
Turismo e cure dentali low cost | Spendimeno.it

Turismo e cure dentali low cost

Categoria: Archivio Blog
Tag:
Condividi:


Ogni anno molti italiani scelgono di affidare le proprie cure dentali alle mani esperte dei dentisti all’estero. Ormai si sa che i dentisti più cari d’Europa sono in primis i britannici poi quelli italiani. Per questo motivo, tra le principali destinazioni, ultimamente, troviamo; l’Ungheria, la Croazia, l’Albania e la Romania. Spesso non si tratta solo di una visita dentistica ma molto di più.

Quali paesi offrono il migliore servizio?

(l’articolo continua)


Ovviamente l’elemento più attraente per gli italiani è la vicinanza. Per arrivare in questi paesi ci vogliono al massimo tre ore di volo, in alcuni casi possono bastare anche un paio d’ore di automobile.

I pazienti, insieme alla vicinanza, tengono in considerazione anche la convenzione economica. Per dare qualche esempio; in Albania in alcune cliniche la protesi totale fissa in ceramica costa meno di 5500€, in Croazia invece il costo degli impianti dentali hanno un costo inferiore ai 700€, per estrarre un dente in Ungheria, una clinica privata vi chiede soltanto 50€ ed in Romania il costo di una corona zirconia ceramica costa meno di 300€.

Gli studi dentistici offrono anche altri servizi

(l’articolo continua)


La maggior parte dei clienti italiani si trova bene anche con la qualità del servizio offerto. Solamente in Croazia hanno ricevuto le cure dentistiche più di 25 mila cittadini italiani negli ultimi cinque anni.

Le cliniche odontoiatriche, in collaborazione con numerose agenzie di viaggi, organizzano delle vere “vacanze turistiche dentali”. Le spiagge pulite della Croazia, i luoghi storici dell’Ungheria, le terme della Romania e l’intrattenimento serale in Albania. Oltre tutto in questi pacchetti dentali ci sono numerosi servizi gratuiti; assistenza continua in italiano, trasporto, alloggio, visite guidate.

Però, attenzione!

(l’articolo continua)


Tuttavia, gli esperti chiedono ai clienti italiani di fare attenzione su alcuni punti. Secondo alcuni medici italiani, in questi viaggi odontoiatrici, la necessità di curare i pazienti in tempi molto brevi e di contenere i costi, ha prodotto, a distanza di anni, gravi problemi di salute odontoiatrica.

Le critiche nei confronti del servizio offerto all’estero vengono anche dai clienti; studi dentistici piccoli che cercano di trarre profitto dal fenomeno turismo dentale con poca esperienza, preparazione ed organizzazione. Inoltre, le testimonianze italiane confermano che in queste cliniche lavorano un grande numero di dentisti sotto pagati quindi corre il rischio di diventare un numero ed essere curato senza la necessaria attenzione.

Nonostante tutto, i costi bassi e numerosi altri servizi gratuiti rendono ancora attraenti questi paesi per le “vacanze dentali” con la possibilità di abbinare l’utile al dilettevole.

Publicato: 1/2/2018Da: Alessandro Pellizer

Potrebbe interessarti